Ogni piccolo tassello.

16 ottobre 2017

A distanza di mesi, il cuore e la mente non smettono di lavorare, di ricordare e di emozionare. Arriva così il pensiero di Valentina che da Piacenza rivive la “sua” Africa.

“A Moroto ho conosciuto una bambina il cui volto non scorderò per tutta la vita. Secondo me era malata, non mangiava da tanto e per un’intera settimana ha indossato gli stessi abiti. Aveva due occhioni che brillavano e un sorriso che mi ha illuminato. Era dolce e voleva giocare. E’ stato abbastanza difficile rapportarsi con lei all’inizio. Piano piano abbiamo iniziato a fidarci l’una dell’altra. Ho scoperto poi che i suoi genitori erano morti e che praticamente viveva da sola.  Ogni giorno la penso e spero che lei possa stare bene e con persone che la amano. Di bambini nella sua stessa situazione ce ne sono tanti. Questo non mi sta bene. Mi fa indignare. Vorrei che lei potesse andare a scuola, vorrei che lei potesse avere una seconda possibilità dalla vita. Io sono qua adesso, in un continente diverso dal suo. Non posso fare tanto, ma qualcosa sicuramente sì.  Parlare serve a ben poco. Bisogna provare a costruire. Chiudersi nei propri progetti per paura di compromettersi è controproducente. Rassegnarsi lo è ancora di più. Questo me lo hanno insegnato le persone che ho incontrato durante il viaggio. I collaboratori di Africa Mission, coloro che dedicano la loro intera vita a qualcosa in cui credono, le suore e i missionari  che giorno per giorno con piccoli gesti cambiano le vita delle persone. Le mamme che crescono con gioia, pur nella difficoltà quotidiana, i loro figli.  Il luccichio negli occhi delle persone che ci presentavano i progetti era commovente. Mostrandoci un cantiere con il nulla intorno ci hanno spiegato che quello sarebbe diventato una scuola entro alcuni mesi. Nonostante tutti i problemi nel mandare avanti il progetto, a Giorgio luccicavano gli occhi perché crede in ciò che fanno. In ogni epoca dell’umanità la gente si è schierata: da una parte o dall’altra della storia. E coloro che hanno preferito non schierarsi, restando spettatori passivi o volgendo lo sguardo altrove anche solo per banale disinteresse, hanno di fatto assecondato i più forti e prepotenti. I pochi che hanno avuto la forza e la lucidità di andare controcorrente lo hanno fatto senza sapere come sarebbe andata a finire. Non hanno fatto calcoli di convenienza.

20746328_1619759488065726_8102798846938321217_o

Si sono mobilitati perché sentivano che era giusto e  doveroso farlo. Ho capito allora quanto potenziale ci sia in ognuno di noi. Ho capito che per poter fare grandi cose bisogna partire da quelle piccole che sembrano non avere alcun fine o significato. Non bisogna perdersi d’animo. Se si vuole veramente cambiare qualcosa, con la volontà si può iniziare a farlo. Anche se mancano i mezzi, quelli non sono  sempre la cosa più importante. Solamente grazie alla collaborazione tra le persone è possibile raggiungere certi obiettivi. Ho capito l’importanza di ogni piccolo tassello e gesto. In quelle persone ho visto l’amore, quello puro e disinteressato. Mi hanno insegnato la pazienza, la gioia delle piccole cose, quelle vere. Mi hanno insegnato la determinazione. Mi hanno insegnato cosa significhi scegliere l’amore giorno per giorno. Mi hanno insegnato ad avere sogni. A lottare in ciò in cui credo, assumendo anche posizioni scomode o poco convenienti se necessario. Mi hanno insegnato il sacrificio ma anche la voglia di fare e costruire. Mi hanno insegnato a mettermi continuamente in discussione. Mi hanno insegnato cosa voglia dire avere degli obiettivi. Mi hanno insegnato ad amare in un modo sincero e incondizionato”.

 

 

Valentina – Piacenza

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...